I tre sè

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rappresentazione grafica di Amelia di Filippo

 

 

La saggezza ancestrale Hawaiana fa riferimento ad un modello che assomiglia alle conoscenze occidentali di subcosciente, cosciente  e supercosciente.

Vengono definiti i tre sé dell’Identità del sè: il bambino interiore (Unihipili), il sè cosciente (Uhane) e l’Io superiore (Aumakua).

Questa triade  viene considerata come una famiglia sacra e la relazione tra i tre elementi della triade ha delle importanti influenze sull’individuo e sul suo benessere.

Come una persona può procedere nella vita in serenità e armonia quando viene da una relazione familiare equilibrata, così l’individuo è in armonia quando la sua famiglia nteriore è in equilibrio armonico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rappresentazione dei tre amuleti

 

 

 

 

Fissa i concetti con questa scena

Integrità e allineamento dei tre sè

Lascia uscire tutti i pensieri e goditi questa scena e integra in te i contenuti che veicola

Guarda la scena e poi prenditi qualche minuto per riflettere

Scena tratta dal film “La leggenda di Bagger Vance” (The Legend of Bagger Vance) del 2000 diretto da Robert Redford, tratto dall’omonimo romanzo di Steven Pressfield.

I nostri tre sè, Aumakua (padre o guida interiore), Uhane (Madre o conscio) e Unihipili (Bambino interiore o subconscio) entrano in perfetta connessione, cioè in allineamento, attraverso la completa integrità di Uhane, che è la parte di noi che decide quale atteggiamento assumere. Aumakua a quel punto sembra andarsene, ma in realtà è sempre presente attraverso la connessione con il nostro bambino interiore!